I primi passi da Consigliere

Ricorderò questo periodo come uno dei più intensi della mia vita, ricco di emozioni forti, incontenibili, trasformatesi talvolta in urla di gioia, baci, abbracci, canti un po’ goliardici, come nella notte in cui abbiamo scoperto di aver vinto il ballottaggio e ci siamo ritrovati travolti per le vie della città dall'esuberanza di amici, parenti, cittadini.

Poi un susseguirsi di eventi istituzionali inconsueti: proclamazione del nuovo Sindaco, la vestizione della prima fascia tricolore, conferenza stampa di presentazione della Giunta, la celebrazione del primo matrimonio.

Tanta gente sempre intorno a te, un susseguirsi di strette di mano, congratulazioni e… le prime segnalazioni: “C’è da sistemare questo, ci sarebbe da intervenire là”. Avverti forte il carico della responsabilità. Sai però che non spetta solo a te. Puoi contare sul gruppo, i tuoi compagni di viaggio degli ultimi cinque anni con i quali si è creato un legame forte di stima, sulla squadra di Assessori meravigliosi e su tutti quelli che insieme a te vorranno darsi da fare per realizzare un sogno bellissimo. Questi semplici pensieri hanno ispirato il mio primo intervento in Consiglio Comunale. Certo, ho dovuto usare un linguaggio più consono all'occasione, ma il messaggio mandato è lo stesso. La tensione mentre parlavo era alle stelle, ma dovevo arrivare alla fine, lo dovevo a me stessa, lo dovevo a Francesco, lo dovevo al gruppo, lo dovevo ai Cittadini.

Patrizia Teoldi

Capogruppo M5S Vimercate

Post in evidenza
Post recenti
Archivio