Il Consiglio dell'Unione dei Comuni? Nonsense!



Lunedì sera (12/09/2016), appena terminato il Consiglio dell’Unione, mi sono messa a cercare con ostinazione, quasi con accanimento un termine che descrivesse l’atmosfera che aleggiava nella mia prima seduta in quell'assise, alla quale mi ero accostata, non nego, con una certa curiosità, mista a timore. Sul punto di arrendermi, riconoscendo che nessuna parola da sola sarebbe mai stata in grado di condensare i concetti di disagio, incongruenza, schizofrenia, illogicità e un pizzico di assurdità, ecco che arriva l’illuminazione: “nonsense”! Non avrei potuto trovare parola migliore e cercherò di non tediarvi spiegandovi perché.

Il Consiglio dell’Unione dei Comuni è un organismo composto dai Consiglieri dell’Unione, eletti dagli eletti, cioè dai rispettivi Consigli Comunali, in cui la rappresentatività dei gruppi quindi non può che essere molto scarsa. Il Consiglio dell’Unione attualmente consta in Maggioranza di 6 Consiglieri del Movimento 5 Stelle Vimercate e di 4 del centro-sinistra (3 Carnate, 1 Ornago) e in Minoranza di 2 Consiglieri centro sinistra Vimercate e 4 di centro-destra (2 Carnate, 1 Ornago, 1 Vimercate), i quali, aldilà delle loro appartenenze/schieramenti politici (così ci è stato anticipato nella conferenza dei capigruppo poco prima dell’inizio del Consiglio) deliberano solo per il bene dell’Unione. Confortati da questa premessa, rientriamo in aula, dove scopriamo che i giochi non sono esattamente così.

Signori, mi spiace deludervi, nel Consiglio dell’Unione accade quello che accade in tutti i Consigli Comunali da che mondo è mondo: i Consiglieri di centro-sinistra intervengono e portano avanti le posizioni del loro partito, mentre quelli di centro-destra fanno esattamente lo stesso. Nessuna magica intesa per il bene superiore dei tre Comuni.

E allora? Noi che a queste logiche di partito non ci prestiamo, ci siamo limitati semplicemente a esprimere le nostre valutazioni sull'Unione. Ovvero che non siamo contrari in senso assoluto all'istituto Unione dei Comuni. Ma che non ci piace come quest’Unione dei Tre Parchi è stata strutturata, per giunta totalmente calata dall'alto. Che per il conferimento del servizio di Polizia Locale non si riscontra un miglioramento del servizio in termini di efficienza ed economicità. Che il tanto enfatizzato “tutto a costo zero” non c’è stato. Che a questo punto nutriamo più che fondati sospetti che qualcosa nella macchina amministrativa di questa Unione non funzioni come dovrebbe.

Patrizia Teoldi

Consigliere M5S Vimercate

Post in evidenza
Post recenti
Archivio