1 Milione di euro per i cittadini!


La variazione di bilancio che l'Amministrazione 5 Stelle di Vimercate ha approvato in Consiglio Comunale il 29 novembre rappresenta l’ultimo momento di ricognizione dell’andamento delle entrate e uscite prima del consuntivo. L’imposizione del rapporto deficit/pil a livello nazionale viene trasferita sugli enti locali privandoli della possibilità concreta di impiegare gli avanzi di gestione, per cui ogni euro che risulta non speso a consuntivo, viene di fatto "perso". Capire e governare questo meccanismo è fondamentale per chiunque voglia ben amministrare un Comune.


Amministrare bene per noi non vuol dire perseguire disegni politici di gloria, di spartizione o di visibilità, non vuol dire fabbricare cariche per poi occuparle o inventarsi enti e istituzioni, ma vuol dire impiegare bene le risorse che i cittadini versano al comune (perché si tratta di soldi dei cittadini) e ripagarli con il massimo dei servizi possibile.


Il nostro impegno, e in particolare quello dell’assessore al bilancio Claudio Grossi che è stato ben supportato dagli uffici, è quindi stato da subito quello di verificare che tutte le risorse disponibili venissero impiegate per ottenere un ritorno verso i cittadini. L’approvazione di questa variazione di bilancio è il risultato del lavoro dei primi 5 mesi di amministrazione ed in particolare dell'introduzione di un miglior controllo di gestione, ed ha portato all'identificazione di una disponibilità di oltre un milione di euro che, senza una precisa azione amministrativa, sarebbero finiti nell’avanzo di amministrazione e quindi di difficile se non impossibile impiego.


La competente azione di controllo e indirizzo di questa Amministrazione ci permette oggi di erogare contributi a favore di scuole, attività sportive, oratori, cofinanziamento di progetti, associazioni assistenziali e patronati, nidi ed eseguire manutenzioni straordinarie dei parchi cittadini (Sottocasa, Trotti, Gussi), riqualificazione parco Velasca, illuminazione pubblica (rotatoria di via Cattaneo e acquisto corpi illuminanti), asfalti di via Santa Maria Molgora, via Puccini, parcheggio Sottocasa, via Isarco e cortile palazzo Trotti, rifacimento porfido in centro, manutenzioni scuole (Rodari, Andersen, Ada Negri, Valtorta, Manzoni), spogliatoio palestra Don Zeno Saltini, manutenzione biblioteca, voucher spalatori neve, contributo luminarie natalizie, Natale e Capodanno in città, illuminazione campo sportivo (via degli Atleti), l'inventario dell'Archivio Storico dell'Ospedale e poi acquisti di materiali di cui il comune mancava da tempo o che avremmo dovuto acquistare nei prossimi 2 o 3 anni, in modo da liberare risorse sul futuro (dotazioni informatiche, arredi, software, trans pallet per magazzino, un’autovettura, due furgoni, volo aerofotogrammetrico in previsione PGT, segnaletica di sicurezza, sostituzione di caldaie, materiali di consumo, materiali per eventi all'aperto). Solo per citare gli interventi più significativi.


Non escludiamo che alcune delle spese programmate con questa variazione, o anche precedenti a questa variazione, trovino poi difficoltà tecniche per cui non riusciremo a portarle a compimento, ma il nostro impegno è di dare il massimo affinché questo non accada e tutti gli impegni possano realizzarsi. A 5 mesi dal nostro insediamento ci permettiamo di considerare questo come un ottimo risultato.


Si poteva fare di più? L’Amministrazione ha fatto il possibile, dati i tempi strettissimi. Sicuramente si poteva fare di più negli anni passati, quando ci si trincerava dietro l’impossibilità di spendere le risorse per i vincoli del patto di stabilità, per poi andare a produrre notevoli avanzi di amministrazione e capacità di spesa inutilizzata di cui ci si accorgeva quando ormai era troppo tardi. 3 milioni e mezzo di euro è infatti la capacità di spesa inutilizzata dal 2011 al 2015 (dati certificati e disponibili al pubblico). 3,5 milioni di euro di mancati servizi alla comunità Vimercatese.

Il punto non è quindi l'esistenza della disponibilità in sé, ma la sua rilevazione e l’azione di indirizzo e controllo esercitata da questa Amministrazione affinché queste risorse vengano utilizzate al massimo, finché possibile e nell'interesse dei cittadini. Il nostro impegno è amministrare bene e misurarci sui risultati. Come questi.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio