Consiglio Comunale del 29 aprile 2019: +50% di lavori pubblici, +525% di lotta all'evasione e co

Altre ottime notizie per i vimercatesi: +50% di lavori pubblici, una vera impennata nella lotta all'evasione e un nuovo regolamento che finalmente norma rigorosamente l'erogazione dei contributi alle associazioni sportive

APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2018

Il documento, approvato in giunta e sottoposto al Consiglio Comunale è composto principalmente da tre parti. La prima parte prettamente finanziaria, che riepiloga gli importi delle entrate di parte corrente, delle entrate di parte capitale, delle spese di natura corrente e delle spese in conto capitale che hanno riguardato l'ente nel corso del 2018. La seconda parte di verifica dei programmi e progetti realizzate con le risorse suindicate, relativa alla performance dell'ente e la terza parte che spiega la composizione del Conto Economico e dello Stato Patrimoniale.


Il controllo di gestione applicato dall'Amministrazione ha funzionato egregiamente anche quest'anno con una novità sfidante verificatasi nel mese di ottobre 2018. Dal Ministero arriva una nota di aggiornamento, confermata anche dalla legge di Stabilità, grazie alla quale si possono inserire fra le entrate del bilancio comunale gli avanzi pregressi. Questa possibilità ha generato un'impennata della spesa in conto capitale di oltre 2 milioni di euro. La spesa da impegnare per Lavori Pubblici è cresciuta di oltre il 50% in soli due mesi con oltre un milione di euro proveniente dallo sblocco degli avanzi. Una sfida impegnativa che salta all'occhio se confrontiamo l'assestato spese capitale 2017 che era di 4.300.000 euro con l'assestato spese capitale 2018 che ammonta a 7.800.000 euro. Con questa importante novità, comunque, l'ente potrà gestire con maggiore programmazione le risorse.


Da sottolineare l'impegno sempre più intenso nella lotta all'evasione: l'importo di 750.000 euro è riconducibile all'emissione di cartelle per accertamenti IMU eseguito nel 2018 che corrisponde ad un incremento degli accertamenti rispetto al 2017 di... 630.000 euro (+525%!).


Più in generale, lo stato di attuazione degli obiettivi per il 2018 che è più che soddisfacente. La stragrande maggioranza degli obiettivi è stata realizzata. Per quelli parzialmente realizzati si prevede il completamento entro il 2019.


Il punto all'OdG, neppure a dirlo, è stato approvato con i soli voti della maggioranza.

ADOZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI E STRAORDINARI A FONDO PERDUTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELLO SPORT

Viene approvato in Consiglio Comunale con i voti della sola maggioranza uno nuovo strumento che disciplina l'erogazione di contributi ordinari e straordinari per le politiche sportive. Le finalità perseguite con questo nuovo regolamento dall'Amministrazione Comunale sono: Crescita, Accessibilità, Formazione, stimolo alla nascita di nuove Manifestazioni.

Le aree di intervento particolarmente qualificanti saranno anche la concessione di contributi a fronte di

  • progetti che promuovano la collaborazione con enti scolastici, ApS, oratori e associazioni sportive,

  • eventi finalizzati alla diffusione della cultura e dei valori dello sport e...

  • ... grandi eventi sportivi che incrementano interesse per lo sport diffondendo l'immagine della città anche fuori dai propri confini.

Infine l' assegnazione dei contributi ordinari in rispondenza delle finalità promosse, terrà in considerazione

  • tariffe agevolate per situazioni di difficoltà economica

  • capacità di attrarre soggetti non formati sportivamente

  • accordi o collaborazioni con associazioni con finalità sociali per il sostegno di soggetti svantaggiati

  • corsi di formazione per allenatori/dirigenti orientati alla formazione sugli aspetti educativi e relazionali

Significativo - da molti punti di vista - l'intervento del consigliere PD Nicolussi che, dopo aver precisato che il regolamento in discussione lo ha "appena guardato", non si esime tuttavia dal commentarlo. E lo fa, regalandoci una perla, chiarendo - ove ce ne fosse mai stato bisogno - una volta per tutte come il PD ha fino a ieri gestito i contributi alle associazioni "amiche": "chi governa [...] prima fa una scelta, poi guarda il regolamento e fa in modo che sia consentito dal regolamento... e non è mica sbagliato". C'è altro da commentare? Almeno ora è definitivamente noto come sono andate le cose a Vimercate nel suo recente passato. E del perché fosse assolutamente necessario e non più rinviabile ancorare i contributi pubblici a criteri quanto più oggettivi di pubblico interesse.


Ovviamente il regolamento è stato approvato con i soli voti della maggioranza. Destre e Sinistre (molto sinistre, diremmo) hanno dovuto bere l'amaro calice.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio