Accade in Consiglio Comunale il 29/11/19: variazione di bilancio e parcheggi nel centro storico

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2019/2021

L'ultima variazione al bilancio previsionale 2019 è in attivo per 663.000 €, di cui 540.000 in parte corrente e 122.000 € in parte capitale.


Esaminando nel dettaglio i documenti emerge che il controllo di gestione esercitato dall'Amministrazione continua a contribuire positivamente, individuando gli ambiti suscettibili di variazioni importanti. Venire a conoscenza della disponibilità di risorse inevase, permette, se possibile, di dirottarle su altri capitoli. In caso contrario, le economie residue di spesa vengono iscritte nei fondi dedicati, evitando di mandarle in avanzo. In questo modo potranno essere reinserite immediatamente dopo l'approvazione del consuntivo, tornando ad essere disponibili.




Oltre al controllo di gestione l'azione che ormai sembra entrata a regime è il meccanismo degli accertamenti. Nell'intero 2019 la previsione di accertamenti IMU con quest'ultima variazione si attesta intorno ai 700.000€ di recupero risorse, analogamente al 2018.

Controllo di gestione e accertamenti permettono quindi di recuperare risorse in maniera alternativa, compensando minori entrate da oneri di urbanizzazione, minore IMU proveniente da terreni edificabili e minore addizionale IRPEF proveniente dai redditi fino a 15.000€, da quest'anno esenti.


Un ultimo dato sollecita una riflessione. L'imposta addizionale IRPEF è un altro grosso contributo che compone le risorse comunali da amministrare. Il trend registra un aumento dell'addizionale IRPEF legata ai contribuenti residenti della nostra città. Già nelle variazioni di bilancio di novembre 2018 si registrava un aumento di erogazione di 110.000€. Nel bilancio previsionale 2019 si prevedevano 130.000€ in più di contributo rispetto al previsionale 2018.


Sul bilancio si leggono quindi le ricadute di alcuni elementi dell'indirizzo amministrativo della città: Gestire al meglio le risorse pubbliche, realizzare l'equità fiscale e rendere la città attrattiva, incoraggiando nuovi insediamenti affinché si possa essere sempre in grado di contribuire in maniera adeguata all'erogazione di servizi. Completiamo con la grande quantità di lavoro sui LLPP che questa Amministrazione è riuscita a mettere in campo.


Abbiamo chiesto un grande sforzo agli uffici inserendo nel bilancio di previsione 1.858.000€ oltre ai circa 800.000€ derivanti da entrate in conto capitale, sulla quale avanzano appena 122.000€, sicuramente un ottimo risultato.

Alcune cifre significative delle variazioni approvate in Consiglio Comunale col solo voto della maggioranza:

- 240.000 di recupero arretrati dell'imposta IMU - 30.000 di recupero di mancati pagamenti a fronte emissione di avvisi accertamento TARI - 21.000 € di recupero arretrati ICI - 23.180€ di maggiori entrate derivanti dal canone di concessione Area Feste - 10.000€ di minori uscite carburanti. Il rinnovo parco auto ha contribuito a questo risparmio. - 4900€ in più per la misura Nidi Gratis. Il numero dei beneficiari è superiore a quello ipotizzato. - 40.000€ di manutenzioni sugli edifici scolastici - 14.000€ di contributo regionale al Must per i progetti "Un Must per tutti" e "Cultura Giovani" - 15.700€ di rimborso per il funzionamento del centro Antiviolenza - 6.000€ di acquisto attrezzature sportive


PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA PARTITO DEMOCRATICO E VIMERCATE FUTURA AVENTE OGGETTO: "AGEVOLAZIONI PER IL PARCHEGGIO IN CENTRO STORICO A VIMERCATE"

L'O.d.G. viene presentato a seguito di una richiesta dei cittadini residenti in centro storico inoltrata a tutti i capigruppo consiliari. L'estensione degli stalli a pagamento su tutto il parcheggio Sant'Antonio risale al 2005. Fu tolta l'onerosità solo per il sabato nel 2011 e completamente nel 2014, introducendo la limitazione oraria di 3 ore per la difficoltà per l'utente di acquistare i gratta e sosta nelle vicinanze.

L'estensione della sosta a pagamento risponde all'esigenza di rotazione dei parcheggi in centro affinché aumenti la disponibilità e la facile raggiungibilità dei servizi e degli esercizi commerciali con un costo esiguo: 50 centesimi l'ora.

Chi lavora e abita in centro dispone nelle immediate vicinanze di dotazioni di parcheggi strisce bianche come via Terraggio Pace, Terraggio Molgora, parcheggio del cimitero, Donatori di sangue.


L'intenzione era quella di misurare l'effettivo utilizzo delle strisce blu rielaborando i dati raccolti in sei/otto mesi dai parcometri (in funzione da meno di un mese) e poi di studiare i correttivi più soddisfacenti. Per dare maggior forza e risalto la maggioranza ha proposto di emendare l'O.d.G. esplicitando il suo impegno come segue:

“A individuare e convocare in breve tempo un organismo per definire le forme più opportune a ridurre il disagio di parcheggio ai cittadini, residenti, lavoratori e commercianti del centro storico di Vimercate. In tale organismo coinvolgere i rappresentanti dei cittadini interessati, i Consiglieri Comunali, la Polizia Locale e l'Assessore alla partita”.

I consiglieri proponenti rifiutano di emendare e la maggioranza si astiene. Non viene respinta la richiesta pervenuta ma, nel metodo, si conferma la volontà di coinvolgere i soggetti interessati.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio